ethical fashion dreamers

Inserire un ragazzo con sindrome di Down o disabilità intellettive

Vuoi inserire un ragazzo nella tua azienda?

Ora ti spieghiamo come puoi fare.

Nelle fasi di vita che preparano l’età adulta, emergono con più forza le esigenze di autonomia rispetto al nucleo familiare e di progettazione di una vita il più possibile indipendente. Percorsi educativi e interventi di supporto psicologico favoriscono lo sviluppo e la realizzazione di queste esigenze, in collaborazione con la famiglia. Si mantengono gli interventi di collaborazione con le scuole nella stesura dei piani educativi, con inclusione di obiettivi di formazione al lavoro.

Nel passaggio all’età adulta, i percorsi educativi sono integrati da interventi veri e propri di formazione al lavoro e, quando possibile, di inserimento tutelato nel mondo del lavoro.
Per ogni persona è garantito un percorso individualizzato che offra un impegno quotidiano significativo.

Per strutturare un percorso adeguato si è studiato un metodo ideale sia per il ragazzo che verrà inserito in azienda, sia per l’azienda che sarà oggetto dell’inserimento. Si inizia con una prima mappatura compiuta ad opera delle educatrici che identificheranno l’ambiente lavorativo e struttureranno i possibili compiti del ragazzo. Dopo un periodo iniziale di training affinacato dall’educatore stesso che filtrerà, sia le esigenze dell’azienda sia quelle del ragazzo, la persona con disabilità intellettiva sarà finalmente abilitata a lavorare in piena e totale autonomia, solo con la supervisione di un tutor aziendale che si presterà a controllare il flusso assegnato al ragazzo. L’iter individuato si è rivelato estremamente efficace per molti ragazzi e molte aziende, nonostante sia sempre auspicato un migliormento grazie all’impegno fattivo di tutti.

 

Scopri alcuni inserimenti lavorativi di persone con sindrome di Down e disabilità intellettiva: