ethical fashion dreamers

Autonomia abitativa

L’autonomia abitativa non è più un sogno, ma una possibilità.

Quando le situazioni lo permettono.

EDUCAZIONE ALL’AUTONOMIA

A conclusione del percorso a carattere sanitario attuato in età evolutiva dalla Fondazione Più di un Sogno, il progetto riabilitativo prevede interventi a carattere socio-sanitario finalizzati a favorire un positivo adattamento della persona a compiti di vita quotidiana nell’ambito dei contesti sociali di appartenenza, con sviluppo delle abilità residue.
Questo progetto assume un ruolo prevalente nelle fasi di vita che preparano all’età adulta, quando con più forza emergono esigenze di autonomia rispetto al nucleo famigliare e di progettazione di una vita il più possibile indipendente.
Una corretta preparazione al distacco della famiglia e l’accompagnamento nell’individuazione del proprio ruolo nel contesto sociale già a partire dall’età dell’adolescenza, oltre a favorire la tutela della salute psichica e della qualità della vita, riduce la necessità di improvvisare risposte di emergenza da attuarsi nel momento in cui la famiglia di origine non sia più in grado di fornire la necessaria assistenza.

AUTONOMIA ABITATIVA

Quando la persona e la famiglia maturano l’esigenza, sono ricercate soluzioni di residenzialità esterne al nucleo familiare, con tutela educativa nella misura opportuna.

In ogni fase di vita comunque gli interventi diretti alla persona non possono prescindere da interventi diretti alla famiglia.

Attualmente le residenzialità si attuano in appartamenti siti presso il comune di San Giovanni Lupatoto (Vr), coinvolgendo i ragazzi in grado di affrontare e sostenere un percorso di questo tipo.
L’esperienza parte per tutti in un appartamento “palestra” in grado di accogliere i ragazzi e sottoporli a delle situazioni tipiche dell’abitare autonomo. In questo modo i ragazzi possono sperimentare situazioni comuni, che saranno chiamati ad affrontare in autonomia più avanti.