T-LAB, dalla Terra alla Tavola: un primo anno ricco di opportunità per i giovani adulti con disabilità intellettiva

T-LAB, dalla Terra alla Tavola: un primo anno ricco di opportunità per i giovani adulti con disabilità intellettiva

T-LAB, dalla Terra alla Tavola: un primo anno ricco di opportunità per i giovani adulti con disabilità intellettiva

Nei laboratori T-Lab 2021, 17 giovani con disabilità si sono sperimentati all’interno di percorsi occupazionali che valorizzano le loro competenze e abilità.

Il progetto T-Lab nasce dopo il periodo più duro di pandemia, dove l’interruzione delle attività e delle relazioni causate dalle ripetute chiusure hanno aumentato la necessità di sostegno educativo. Il progetto investe sull’autonomia di giovani adulti con disabilità intellettiva, coltivando il talento di ciascuno all’interno di tre laboratori: orto, cucina e laboratorio creativo. Acquisire un ruolo sociale all’interno di un contesto inclusivo e valorizzante aiuta le persone con disabilità intellettiva ad uscire dal mondo scolastico e a riconoscersi come persona adulta. Sentirsi adulto ed essere considerati come tali all’esterno agevola la crescita e la consapevolezza dell’autonomia, attivando un processo di autodeterminazione. Durante le attività laboratoriali del T-LAB infatti, la persona ha avuto la possibilità di sviluppare le proprie capacità espressive, sperimentando e scoprendo nuove vie di comunicazione con il mondo circostante, attraverso l’arte, le occupazioni manuali nell’orto e del laboratorio cucina. In ogni laboratorio le attività si sono svolte in gruppo: il coinvolgimento reciproco favorisce il lavoro di squadra e il senso di essere comunità nel raggiungimento di obiettivi comuni.

Nell’azione stessa del coltivare il proprio talento attraverso la cura della creatività, della terra o del cibo per gli altri, avviene un capovolgimento di ottica nei confronti della persona con disabilità: da oggetto di cura, a persona capace di prendersi cura. 
Il 2021 ha rappresentato un primo anno di sperimentazione positiva, consentendo il consolidamento del lavoro educativo sui giovani adulti con disabilità coinvolti. Grazie alla realizzazione di questo primo anno di sperimentazione si è potuto consolidare un modello di intervento e di presa in carico della disabilità intellettiva focalizzato sui concreti bisogni individuali. Il percorso iniziato nel 2021 rappresenta la concreta risposta alla realizzazione della migliore autonomia possibile per tutti i giovani adulti inseriti in Cooperativa. Ogni persona, infatti, ha peculiarità che la contraddistinguono anche nei bisogni che esprime: occorre quindi dare l’opportunità a ciascuno di essere nel posto maggiormente valorizzante per i suoi talenti.

 

T-Lab è un progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese.

 

 

 

Ci occupiamo dei progetti di inserimento lavorativo con HUB e dei progetti di autonomia abitativa per persone con sindrome di Down e disabilità intellettiva. Per mettervi in contatto con noi potete chiamarci al +39 045 2426071 oppure scriverci una e-mail a press@valemour.it

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*